keynesblog

L’impossibile uscita “da sinistra” dall’euro

di Guido Iodice Questo articolo è un commento critico all’intervista a Emiliano Brancaccio pubblicata da Micromega. Ho scelto di prenderla come spunto proprio perché stimo Brancaccio e credo che le suej tesi siano ispirate da una riflessione seria. Come premessa devo chiarire che non sono un difensore dell’euro: credo anzi che la moneta unica sia […]

È Deutsche Bank la bomba sotto la sedia del capitalismo

Oggi il titolo di Deutsche Bank è crollato per l’ennesima volta segnando il minimo storico, ma il governo tedesco ha escluso aiuti di stato. In questo articolo pubblicato da Left a Luglio si anticipavano le difficoltà che la banca tedesca avrebbe incontrato e il conseguente pericolo sistemico per la finanza mondiale. di Guido Iodice – da Left […]

Microfondazioni e macrosciocchezze

Da quando Robert Lucas espose la sua famosa “critica” ai modelli keynesiani, gli economisti si sono convinti che i modelli economici debbano essere necessariamente “microfondati”, cioè costruiti sulla base del comportamento dei singoli agenti economici. In realtà, presa di per sé, la critica di Lucas è un consiglio che chiunque dovrebbe accettare: i modelli macroeconomici […]

Il mainstream scopre la legge di Kaldor-Verdoorn

La teoria economica dominante non è nuova a incorporare concetti sviluppati dai filoni eterodossi. Isteresi, deflazione da debiti, moneta endogena, crescita endogena sono solo alcuni degli esempi più noti di risultati delle teorie economiche non mainstrean (in particolare l’economia Post Keynesiana) che sono riproducibili in un modello ortodosso. A tale proposito segnaliamo ai lettori il paper Endogenous […]

La spesa pubblica che salvò la Germania

di Gustavo Piga, da gustavopiga.it Nel 1946, il reddito pro-capite tedesco era pari al 36% di quello britannico e al 60% di quello francese. Nel 1959, la Germania acciuffa la Francia e nel 1970 gli inglesi. Questo miracolo renano si ottenne con una crescita media del 7,5% negli anni ’50.

Cosa ha da dirci la scienza sulla crisi economica

La scienza come chiave di lettura della più grave crisi economica del secondo dopoguerra. E’ questa l’originale idea che anima il saggio di Francesco Sylos Labini “Rischio e previsione. Cosa può dirci la scienza sulla crisi” (Laterza 2016, pp. 262, Introduzione di Donald Gillies) in un’ampia discussione il cui obiettivo è quello di mostrare in […]

Il fallimento del Jobs Act: finiti gli incentivi rimangono voucher e precariato

Il fallimento del Jobs Act: finiti gli incentivi rimangono voucher e precariato

di Marta Fana da Il Manifesto del 26.8.2016 Sono impietosi gli ultimi dati dell’Osservatorio sul precariato dell’Inps: si assiste a un crollo dei contratti a tempo indeterminato, bilanciato da un aumento dei contratti a termine e di un sempre più diffuso utilizzo dei voucher.