5 commenti

“Il pareggio di bilancio contraddice la Costituzione”

da controlacrisi.org
Mario Pianta, economista, ha da poco scritto un libro che affronta i nodi della crisi economica a partire da uno dei nodi più delicati, quello della distribuzione del reddito. Se letta da questo punto di vista le vie di uscita dalla crisi rimangono ben poche in quanto tramonta l’interesse generale e si innesca una spirale verso il basso per le classi medio base e verso l’alto per i più ricchi. Alla faccia del richiamo alla responsabilità generale. “Nove su dieci. Perché stiamo (quasi) tutti peggio di dieci anni fa”, di Mario Pianta (editori Laterza).
Cosa cambia con l’approvazione del vincolo di bilancio nella Costituzione italiana?
L’inserimento del pareggio di bilancio è un grave errore dal punto di vista istituzionale perché è in contraddizione con lo spazio che la Costituzione italiana riconosce alla politica economica e al ruolo dello Stato dal punto di vista economico. E’ un disastro a livello europeo perché l’imposizione del vincolo, che poi è l’estensione di una norma tedesca nel rapporto tra Stato centrale e Laender, viene imposto a tutti i paesi europei in un periodo di piena recessione con un effetto molto pesante di aggravamento della recessione stessa. Durante la recessione arrivano meno soldi dal pagamento delle tasse, in Italia già si prevede che saranno quindici miliardi in meno, e ciò non fa che aggravare ancora di più la situazione del rapporto tra debito e pil. Ecco perché c’è stato un aumento enorme del deficit.
 
Un quadro del tutto irreale quindi…
Imporre il raggiungimento entro il 2013 è tecnicamente impossibile. La Spagna ha già detto che non ce la può fare. L’Italia ce la farà, dichiarano i vertici, forse nel 2018. In Francia più o meno lo stesse date. C’è una schizofrenia preoccupante tra una imposizione di regole fatte apposta per tutelare la cosiddetta fiducia nei mercati in cui si finisce per pagare più che altro gli interessi e i richiami alla crescita. Una misura assolutamente inefficace dal punto di vista della solidità dei conti pubblici e completamente irrealistica. Questo stesso approccio viene replicato in grande nell’insieme complessivo delle norme del fiscal compact di cui il pareggio di bilancio è uno dei punti. Il fiscal compact è stato firmato da tutti e questo ripropone su scala più grande l’effetto distruttivo. Il fiscal compact impone i vincoli sul pareggio di bilancio e in più impone a chi va oltre il 60% un ventesimo l’anno di rientro da prelevare dalle tasse. Per l’Italia vale 50 miliardi l’anno, che vuol dire, con gli interessi, 80 miliardi di spesa in più se le regole rimangono queste. C’è sostanzialmente una colossale stupidità economica perché tagliare la spesa pubblica porta a una recessione certa. Tra l’altro, Hollande è contrario, e quindi se dovesse vincere salterebbe tutto.
About these ads

5 commenti su ““Il pareggio di bilancio contraddice la Costituzione”

  1. ma ci rendiamo conto che non e solo il vincolo di bilancio incostituzionale ma tutta la politica a favore di un europa che non solo non esiste perche c,e solo la germania che detta le sue condizioni inoltre dove è il potere dei cittadini sancita in costituzione ,e quale è il potere decisionale che esso esercita ..(CITTADINO)fra poco ci sara anche l,accordo sull,ESM che dara potere a 17 primi ministri alcuni non eletti neanche a livello nazionale (come monti e l,altro vigilantes greco) un,altro golpe .un,altro vincolo,,,,la signora hollande su alcune cose non e d,accordo?dobbiamo vedere dopo le elezioni l,argentina insegna…per il momento accontentiamoci di vedere le nostre citta sempre piu vuote col “coprifuoco”dopo le otto di sera..vi rendete conto che non c,è piu traffico nelle citta…inoltre tra poco monti fara approvare un decreto che permettera al capitale “straniero di entrare “nelle nostre aziende strategiche quindi meno indipendenza nazionale..monti si è esaltato troppo prima bacchetta spagna perche a tagliato 27 miliardi,poi la presidente argentina che ha nazionalizzato gli impianti petroliferi.(facendo crollare del 20 per cento i titoli)e ora che chi puo dica vhe gli interessi italiani vanno tutelati.per evitare la tragedia greca…vedrei positiva l,uscita dall,euro potremmo in alcuni anni riprenderci

  2. [...] che occupano abusivamente da anni il concetto di Politica come governo della nazione -  il pareggio di bilancio in Costituzione, ossia di aprire la strada alla privatizzazione selvaggia e favorire lo smantellamento dello Stato [...]

  3. [...] che occupano abusivamente da anni il concetto di Politica come governo della nazione –  il pareggio di bilancio in Costituzione, ossia di aprire la strada alla privatizzazione selvaggia e favorire lo smantellamento dello Stato [...]

  4. [...] che occupano abusivamente da anni il concetto di Politica come governo della nazione –  il pareggio di bilancio in Costituzione, ossia di aprire la strada alla privatizzazione selvaggia e favorire lo smantellamento dello Stato [...]

  5. [...] che occupano abusivamente da anni il concetto di Politica come governo della nazione –  il pareggio di bilancio in Costituzione, ossia di aprire la strada alla privatizzazione selvaggia e favorire lo smantellamento dello Stato [...]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.316 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: