Archivio | febbraio 2012

Stai esplorando gli archivi per data.

Il Welfare è morto, viva il Welfare

Il governatore della BCE Mario Draghi aveva appena sentenziato che il Welfare “è morto” o perlomeno “superato”, ma non si è fatta attendere troppo la replica del neo presidente del Parlamento europeo Martin Schulz: “No, non sono per nulla d’accordo con il governatore della Bce Mario Draghi. Il Welfare europeo non è quasi morto”, sentenzia […]

Mario Draghi contro Mario Draghi

Welfare “Il pregiato modello sociale ed economico dell’Europa è obsoleto”. (Intervista al WSJ, 24 febbraio 2012) “L’eguaglianza delle opportunità è uno strumento che avvantaggia anche i meno capaci, grazie all’incremento di efficienza conseguito dal sistema nel suo complesso. Essa implica però il rischio che vantaggi e svantaggi sociali siano generati dalla distribuzione naturale dei talenti […]

L’OCSE politica contro l’OCSE dei dati

E’ stata ampiamente ripresa dai media la presentazione di un rapporto dell’OCSE nel quale si consiglia al nostro paese di ridurre le tutele dei lavoratori a tempo indeterminato. Riprendendo la sintesi di Repubblica: Roma è chiamata ad “ammorbidire la protezione del lavoro sui contratti standard“. Un ambito nel quale l’Italia “non ha ancora intrapreso azioni significative” […]

Brancaccio e Zingales su occupazione, crisi e mobilità sociale

Ogni tanto, nel mezzo di trasmissioni confuse, possono capitare 10 minuti di confronto serio sull’economia e la situazione sociale del Paese. E’ quello che è capitato ieri a “Piazza Pulita” su la7, dove si sono confrontati Luigi Zingales ed Emiliano Brancaccio.  Il video che vi proponiamo, sul sito dello stesso Brancaccio, sintetizza i momenti salienti […]

Monti, l’esempio irlandese e quello greco

Confronto tra le parole del presidente del consiglio italiano Mario Monti e i fatti. Irlanda Da “Repubblica”: Monti: “Rigore difficile da sopportare ma poi genera la ripresa economica” Il presidente del Consiglio dopo l’incontro con il premier irlandese cita Dublino come esempio dei risultati che possono essere ottenuti con il consolidamento di bilancio e le […]

Anche la Commissione UE finalmente scopre la recessione

Guerra di cifre tra le previsioni di crescita per l’Europa, diffuse ieri dalla Commissione e quelle (precedenti) del Fondo Monetario Internazionale. A fronte di un arretramento del lo 0.3% stimato dalla prima, il secondo aveva infatti previsto una contrazione dello 0,5% . Sta di fatto che, in ogni caso, si è passati da valutazioni (del […]

Il “pasto gratis” di Keynes

Non esiste un pasto gratis. Questa è forse una delle frasi più ricorrenti in economia. Sta a significare che qualsiasi azione che abbia una valenza economica ha un costo che prima o poi qualcuno dovrà pagare. Ma è davvero così?

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.303 follower